Donna Moderna? Così si è “emancipata”

donnaDonna (moderna) lei lo è davvero, sotto tutti i punti di vista. E’ giovane, 36 anni, ha due figlie ed è direttore di una delle riviste femminili più vendute in Italia. Annalisa Monfreda è la persona più adatta per parlare di tutto ciò che la sua rivista contiene e tratta, l’evoluzione dell’universo femminile, ma non solo, anche l’evoluzione delle riviste di “settore” come appunto Donna Moderna. Non solo un giornale di carta da sfogliare sul divano o dal parrucchiere ma anche un contenitore ricchissimo sul web. Un salto che ha spinto la rivista a livelli mai visti prima, una scommessa totalmente vinta. Annalisa Monfreda racconterà come si è arrivati a far voltare pagina a un giornale femminile e anche un po’ di sé: le due vicende si intrecciano come scrive sul suo profilo twitter “Dirigo Donna Moderna e Confidenze. E questo spiega le mie occhiaie e i miei primi capelli bianchi, ma anche il fatto che io sappia come dissimularli”

14 novembre 2014, ore 17.00 – Sala Campiotti – Camera di Commercio, piazza Monte Grappa 5 

Chiacchiere con il direttore di Donna Moderna Annalisa Monfreda, tra storie di copertina e vita quotidiana 3.0. Un caso esemplare del giornalismo italiano, al femminile ma non soltanto, tra carta e web.

Organizzato da

Con il supporto di

Main Sponsor

Sponsor

Patrocinio di

In collaborazione con

un ringraziamento a