Impatto economico e sociale del paziente anziano sarcopenico

La salute è uno dei tanti temi affrontati al Glocal Festival di Varese. Oggi, durante una conferenza stampa nella sala giunta della Camera di Commercio di Varese, si è parlato dell’impatto economico e sociale del paziente anziano sarcopenico. Ad intervenire, il Consigliere Regionale Emanuele Monti e il Sergio Dimori  direttore sanitario della fondazione Poretti di Vedano Alona.
La sarcopenia è una malattia che si diagnostica a persone in età avanzata che causa la perdita di massa muscolare, dalla quale dipende l’indebolimento dell’organismo, la riduzione delle performance fisiche fino a portare alla morte il paziente. Monti spiega come i  pazienti sarcopenici, ospiti nelle R.S.A oggi producono un impatto economico e sociale significativo. Il 75% dei residenti nelle Rsa lombarde sono anziani sarcopenici, il che implica pesanti costi per le casse regionali.
Dimori spiega è che la sarcopenia è una patologia reversibile che può essere migliorata grazie ad un integratore nutritivo basato su amminoacidi e proteine. I risultati positivi di riabilitazione dei pazienti, per mezzo dell’integrazione nutrizionale ma anche attraverso piccole attività motorie e fisioterapeutiche, sono stati esaminati  presso la Rsa di Vedano Olona che ha portato molti degli ospiti della residenza sanitaria a recuperare gran parte della loro massa muscolare e a riacquistare equilibrio e semi autonomia.
Monti ha concluso evidenziando come la migliore autosufficienza dell’anziano sarcopenico possa significare un risparmio della spesa sanitaria regionale lombarda, ribadendo come la Lombardia non può non sostenere l’impegno per una riduzione di costi sanitari.

Valentina D’Ippolito

Organizzato da

Con il supporto di