Ferrara, Paolo

Paolo Ferrara

Paolo Ferrara da circa dieci anni lavora nel mondo del Non Profit occupandosi di raccolta fondi e comunicazione. Insomma, con linguaggio ormai sempre più in voga, fa quel meraviglioso e a volte un po’ peso lavoro che è il Fundraiser.

Prima c’erano stati la Puglia e gli ulivi del Gargano, una laurea in Giurisprudenza a Milano (errori giovanili), una fugace comparsata nel ruolo di assistente presso la stessa facoltà (perseverare è diabolico…) e l’incontro con la possibilità di trasformare una passione in una professione concreta, attraverso il master bocconiano in Economia e Gestione del Non Profit alla sua prima edizione.

Dopo: ManiteseSurvival InternationalContemporanea Arti e Culture, il CIAI – Centro Italiano Aiuti all’InfanziaCBM International, la formazione, i gruppi di lavoro internazionali e poi… dal primo marzo del 2007 sono responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi della Fondazione Terre des Hommes Italia.

Tutto assolutamente offline, tutto assolutamente classico, nonostante da anni mi occupi anche di Web Marketing.

Poi, a gennaio del 2007, raccogliendo una sollecitazione nata dentro l’Assif (l’Associazione Italiana Fundraiser di cui sono da qualche anno socio senior), ho pensato che forse in Italia mancasse uno spazio di discussione reale capace di mettere in contatto tutto quello che si sta muovendo in rete (e che va sotto il nome di Social Networ, Web 2.0, Net TV, Podcasting, ecc. ecc.) con quella particolare forma di marketing che è il fundraising.

E così  è nato FundraisingNow, uno spazio di riflessione, di studio, di condivisione e di socializzazione sul Fundraising 2.0 (ma anche 1.0), aperto a chi fa fundraising (consapevolmente o inconsapevolmente) a chi fa campaigning o a chi vorrebbe farlo, a chi si occupa di nuove tecnologie, ai blogger e a chiunque sia interessato a indagare le infinite interazioni che la rete propone.

 

Organizzato da

Con il supporto di

Main Sponsor

Sponsor

Patrocinio di

In collaborazione con

un ringraziamento a